30 giugno 2014 – Il mercato in questi giorni è molto stretto. I prezzi han perso gradualmente il 20% durante il mese di maggio a causa dell’assenza di domanda, fatto che ha risvegliato l’interesse di qualche compratore.

Questo lieve interesse da parte dei compratori ha fatto prendere coscienza a coloro che detengono ancora il prodotto che, dal momento che la futura campagna sarà deficitaria, non c’è alcun rischio a conservare le scorte e lunedì 9, a fronte del ritiro totale dei venditori, i prezzi sono tornati a salire bruscamente dell’8%. Quest’ultimo incremento ha completamente bloccato qualsiasi velleità d’acquisto sia in Turchia sia da parte degli utilizzatori finali quindi il mercato ha perso la maggior parte dell’aumento accumulato da due settimane.
Sembra che nelle prossime settimane gli sviluppi del mercato saranno indirizzati verso l’alto per l’assenza di acquirenti, quando si superano i 1050 USD, e verso il basso, con il ritiro dei venditori, quando si raggiungono di nuovo 980 USD. Si tratta di un mercato molto stretto e qualche acquirente o venditore in più o in meno porta a dei movimenti improvvisi.
Per quanto riguarda l’inizio della campagna futura, dal momento che l’industria non è assolutamente coperta per il raccolto 2014, ci si aspetta una alta domanda quando arriveranno le prime nocciole.