Andrea Parodi presenta l’olio di Rosa Canina

La materia Prima – La Rosa Selvatica

La rosa (Rosa canina) è un arbusto selvatico, appartenente alla famiglia delle Rosacee. E’ diffusa in tutte le regioni temperate dell’Asia, Africa, Sudamerica ed Europa. A seconda del paese di raccolta può appartenere alla specie Rubiginosa, Damascena, Mosqueta, Canina, ma le caratteristiche dell’olio non cambiano. Dal frutto chiamato in inglese HIP si producono sciroppi, tè, marmellate. Dai petali della rosa Rubiginosa si estrae un olio essenziale tra i più cari in assoluto. Le applicazioni sia estetiche che alimentari e cosmetiche di questa specie botaniche sono migliaia. Dai semi contenuti nella misura di circa 10 semi si ottiene l’olio. Durante la produzione si può mescolare parte della polpa per ottenere più vitamina A (RETINOLO) che si estrae appunto dalla buccia del frutto.
I semi, puri al 99,5%, sono di colore rosa/marrone chiaro.

Olio di Rosa – Produzione

Da 20.000kg di bacche si ottengono 2.000kg di semi dai quali si estraggono 20-50kg di olio in base alla percentuale di olio presente nel seme.
La percentuale di olio che si può estrarre meccanicamente varia da seme a seme (ci sono semi di diverse varietà di semi di rosa) e si aggira intorno al 3% in media (la % nei semi si aggira tra il 5% ed il 10%). Con l‘estrazione a solvente si può arrivare intorno al 8%, ma se si ottiene una estrazione a solvente si è obbligati e raffinare l’olio che non può considerarsi biologico. La nostra estrazione avviene mediante una spremitura di 30-40°C utile per garantire poi una successiva filtrazione meccanica con filtropressa (tela di cotone + carta/cartone filtrante).
La nostra filtrazione non prevede l’utilizzo di cartone filtrante ad alta densità in quanto nello stesso cartone rimarrebbe tutta la percentuale di vitamina A.
La nostra gamma di produzione comprende anche l’olio spremuto a freddo e successivamente deodorato (distillazione in corrente di vapore). In questo caso tutta la vitamina A verrà dispersa durante la distillazione degli acidi grassi. Questa lavorazione è richiesta dai clienti per ottenere un prodotto inodore ed incolore.

Le proprietà dell’Olio di rosa

L’olio di rosa è un elisir contro il passare degli anni per una pelle soffice e idratata. L’olio di rosa canina è infatti perfetto per rendere meno evidenti i segni del tempo, perché ha la capacità di rigenerare le cellule della pelle in virtù dei suoi componenti, soprattutto acidi grassi polinsaturi e acido transretinoico.
Gli acidi grassi polinsaturi sono sostanze essenziali per la sintesi di prostaglandine, componente preposto alla rigenerazione delle membrane ed al rinnovamento dei tessuti cutanei.
L’acido transretinoico, invece, è un isomero della vitamina A che svolge un’azione ringiovanente sull’epidermide  che risulta più fresca, liscia ed elastica.

I benefici dell’olio di Rosa

  • Trattamento delle cicatrici – Se non le elimina del tutto, comunque le leviga
  • Smagliature – Risultati evidenti già dopo quindici giorni applicando l’olio due volte al giorno
  • Scottature solari
  • Macchie dell’età
  • Attenua le rughe di espressione
  • Agisce sull’invecchiamento prematuro dei tessuti cutanei
  • Migliora la pelle secca e danneggiata

Il nostro olio di rosa – Caratteristiche

L’olio di rosa è costituito da acidi grassi essenziali polinsaturi (linoleico e linolenico), dall’acido transretinoico, isomero della vitamina A, e mostra una buona concentrazione di antiossidanti naturali quali tocoferolo (vitamina E), carotenoidi, e numerosi fitosteroli.
E’ inoltre ricco di vitamina C.
L’olio di rosa canina appare come un liquido ambrato o rossiccio (nel caso della miscela con polpa disidratata) con profumazione caratteristica e intensa.

Acidi grassi:

  • Acido alfa-linolenico 35%
  • acido linoleico 45-55%
  • acido palmitico 2-3%
  • acido stearico 1,5-2%
  • acido oleico 15-20%,