L’olio di jojoba (si pronuncia ho-ho-ba) si ottiene dalla spremitura a freddo dei semi dell’albero di jojoba (Simmondsia chinenis). In realtà non è un olio ma piuttosto una cera esterificata. Ha un colore brillante e dorato mentre la versione raffinata è chiara e trasparente.

Olio di JojobaIl jojoba cresce prediligendo aree caratterizzate da 25–45 cm di precipitazioni annue, dove le temperature raramente scendono al di sotto dei 4°C per più di alcune ore per notte. Può crescere su molti tipi di suolo, comprese le rocce porose, e sui versanti delle montagne o nelle valli. È originario degli Stati Uniti meridionali e del Messico settentrionale e attualmente viene coltivato per il suo olio di grande importanza commerciale in luoghi come Messico, Brasile, Sud Africa, Costa Rica, Australia, Venezuela, Tanzania, Argentina, Giamaica, Israele, Perù, Namibia, Kenya, Cile, Egitto e Paraguay.

Jojoba35 Jojoba34 C7D_1888 Il frutto acerbo secca al calore del deserto, la sua buccia esterna disseccata si ripiega mostrandosi raggrinzita e di colore marrone tendente al nero, di forma simile ad una noce o ad un fagiolo delle dimensioni di un’oliva, dalla sommità piccola e appuntita e dalla base piatta, leggermente frastagliata. Il contenuto di olio del seme è del 50% circa.

L’olio di jojoba è davvero unico poiché è chimicamente e strutturalmente molto simile al sebo umano, essendo anche il sebo costituito in gran parte da cera mono esterificata, componente primario dell’olio di jojoba.

Poiché il jojoba non è un olio ma piuttosto una cera, non si ossida o diventa rancido, e viene così aggiunto ad altri olii per prolungare la loro durata di conservazione. La stabilità mostrata dall’olio di jojoba lo rende utile in modo particolare per applicazioni nella cosmesi.

Usi dell’olio di jojoba

  • Idratante – Dopo aver versato un prodotto idratante sul palmo della mano provate ad aggiungere alcune gocce di olio di jojoba per trasformarlo in un prodotto super-idratante. La desquamazione diminuirà e l’idratante darà una sensazione di miglioramento sulla pelle. É velocemente assorbito e tollerato dalla pelle e può aiutare a bilanciare la produzione di sebo quando applicato localmente. Ideale per calmare ustioni causate dal sole e dall’esposizione al vento.
  • Struccante – Poiché l’olio di jojoba non è irritante per gli occhi né allergenico può essere usato come struccante per gli occhi. Rimuove facilmente rossetto, fondo tinta e fard.
  • Balsamo per capelli – Alcune gocce di olio di jojoba possono essere mescolate al solito balsamo o si può usare l’olio di jojoba da solo. Può essere applicato sui capelli bagnati prima di asciugarli. L’olio di jojoba si accumula attorno alle radici dei capelli trattandoli e impedendo che diventino fragili e opachi. Se si è accumulato troppo sebo sul cuoio capelluto, lo dissolve e lo rimuove, lasciando i capelli puliti.
  • Balsamo per le labbra – Applicate poche gocce sulle dita e spalmatelo sulle labbra come alternativa super leggera al balsamo per labbra. Molti balsami per labbra contengono ingredienti comedogeni (che ostruiscono i pori), quindi l’olio di jojoba è una valida alternativa.
  • Rasatura – Per l’uomo, versate alcune gocce di olio di jojoba sulla zona della barba, sotto la crema da barba per una rasatura più facile. Previene le irritazioni da rasatura e lascia la pelle morbida, dando una sensazione gradevole.
  • Olio da massaggio – L’olio di jojoba è forse il miglior olio da massaggio esistente. Una piccola quantità dà risultati notevoli e per coloro che soffrono di acne corporea (o psoriasi) è una gradita opzione non-comedogena.
  • Anti acne – L’olio di jojoba è un perfetto agente anti-batterico contro i batteri che causano l’acne, normalizza la produzione di sebo e cheratina, riduce l’infiammazione associata all’acne.

Viene applicato direttamente sulla pelle per renderla più morbida, per ridurre le rughe e le smagliature, per schiarire e contribuire a guarire le cicatrici e a rendere cuoio capelluto e capelli sani. L’olio di jojoba come agente solubilizzante riesce a rimuovere residui appiccicosi dai capelli derivanti da preparazioni per capelli o da particelle nell’aria che si depositano sui capelli.

L’olio di jojoba è anche un pesticida registrato per l’uso su terreni coltivati (1% o minore concentrazione). È usato per controllare le mosche bianche sui raccolti e muffe polverose su uva e piante ornamentali. Grazie alla sua bassa tossicità e al suo rapido dissolversi nell’ambiente, l’olio di jojoba non costituisce un rischio per organismi non-target o per l’ambiente.