Ultimamente si parla spesso di inquinamento, riduzione dei consumi, eliminazione della plastica ed ecosostenibilità. Temi che da solo pochi anni sono entrati in maniera decisa nelle nostre case e che influiscono sui nostri acquisti.
Ma ci rendiamo veramente conto di quello che abbiamo perso e di ciò che stiamo continuando a perdere?

Partiamo da alcuni dati riferiti agli ultimi 70 anni:
Delle 8.300 specie di animali conosciute, un 8 per cento si è estinto e un 22% è a rischio estinzione;
Delle oltre 80.000 specie di alberi, meno dell’1% di essi è stato studiato per un potenziale utilizzo;
Oltre l’80% dell’alimentazione umana deriva dalle piante. Tre colture cerealicole da sole– riso, mais e grano – forniscono il 60% dell’apporto calorico.

La deforestazione e la desertificazione sono problemi attuali, problemi che hanno portato 193 paesi dell’ONU a firmare l’Agenda 2030, un documento di intenti che i paesi aderenti si impegnano a perseguire per limitare i danni dovuti a questi due fattori, danni incalcolabili che in poco più di mezzo secolo hanno portato all’estinzione di numerose specie animali e vegetali nonchè alla perdita di conoscenze sulle proprietà di erbe e frutti.

Uno dei punti chiave di Parodi Nutra si è prefissato, è salvaguardare la biodiversità, riportare in vita conoscenze ancestrali sull’utilizzo di frutti e semi, conservare le specie vegetali e diffonderne le proprietà.
Un obiettivo difficile, che ci siamo impegnati a perseguire per uno scopo ben preciso: salvaguardare il nostro pianeta attraverso la protezione, come viene riportato nel Goal (obiettivo, n.d.r) 15 dell’Agenda 2030, della vita sulla terra.

Vogliamo garantire la conservazione della biodiversità, al fine di migliorare la capacità di produrre benefici essenziali per uno sviluppo sostenibile, e potervi proporre prodotti 100% naturali e Made in Italy, capaci di apportare reali benefici alla nostra salute.